Home

Grandi opere - Grandi bidoni

L'Assemblea Permanente NoMOSE

Cos'è il MoSE

Perchè non vogliamo il MoSE


Le alternative

Documenti

Rassegna stampa

No Grandi Navi

Foto

info: info@nomose.org



La laguna di Venezia e le acque alte - file pdf

Il MoSE in cifre - file pdf
Le dimensioni del MoSE - file pdf
Una nuova isola in bocca di porto? - file pdf
Costerà oltre 4 miliardi di euro, entrerà in azione solo con le acque alte superiori a 110cm, la sua costruzione richiederà 8-10 anni - file pdf
Le alternative? - file pdf

What is MoSE?
MoSE (MOdulo Sperimentale Elettromeccanico or experimental electromechanical module) is a project that needs 5 B$ and a decade for its constrction. It consits of some eighty mobile gates at ththree inlets to the lagoon. These will be closed when the tide height threatens to reach the level of 100 or 110 cm above the local datum. It is to be noted that the elevation of Venice is as low as half a metre above sea level.
The 20-m-wide gates, that will be connected with hings to concrete caissons underneath, will lie on the floor of the lagoon inlets during normal operation, but can be raised to partialy seal the openings by injecting compressed air. Eacgateis expected to oscillate independently with the impinging waves, which are usually strong at the time of storm surges.

Cos'è il MoSE
Tra il 1988 e il 1992 è stata eseguita una sperimentazione con un prototipo di una singola paratoia in scala reale, il MOdulo Sperimentale Elettromeccanico - MO.S.E. Le opere mobili alle bocche di porto sono costiuite da una serie di tali paratoie affiancate una all'altra in modo da creare una barriera.
Ciascuna paratoia è costituita da una struttura scatolare metallica vincolata attraverso due cerniere all'alloggiamento. Misura 20 m di larghezza e ha altezza (Lido-Treporti: 18,6 m e Malamocco: 29,6 m) e spessore (Lido-Treporti: 3,6 m e Chioggia: 5 m) variabili a seconda della profondità del canale di bocca.
Le paratoie, in condizione di riposo, "scompaiono" in alloggiamenti ricavati sui fondali dei canali di bocca. Gli alloggiamenti sono cassoni prefabbricati in calcestruzzo armato, posti all'interno di uno scavo e non sporgono al disopra del fondale. Gli alloggiamenti contengono anche le gallerie percorribili e gli impianti.

Quella che vedete in foto è quindi solo una delle paratoie che dovranno essere affiancate nelle bocche di porto.
Installato nel canale di Treporti, vicino alla bocca di porto di Lido, ha consentito di verificare il funzionamento del sistema e il comportamento di componenti e materiali in condizioni reali. Trattandosi di una singola paratoia, e non di una schiera che si salda alle due rive del canale, il MO.S.E. è stato installato in uno scafo dotato di torri e altre strutture di servizio (sale comando e controllo, uffici) che, in condizioni normali, si troverebbero sulle sponde del canale di bocca.
Il MO.S.E. ha permesso di sperimentare e mettere a punto i sistemi cerniera-connettore, i sistemi di immissione dell'aria compressa per espellere l'acqua e consentire l'innalzamento delle paratoie, i sistemi per regolarne l'inclinazione, le vernici protettive, i sistemi per rimuovere la sabbia dal recesso di alloggiamento.


Il progetto prevede sia opere mobili (schiere di paratoie da realizzare alle tre bocche di porto), per isolare la laguna dal mare in caso di maree superiori al livello prestabilito (110 cm) sia opere fisse, (scogliere da realizzare a sud delle tre bocche di porto) per attenuare i livelli delle maree più frequenti, congiuntamente a interventi di difesa locale delle aree urbane più basse sull'acqua. Le opere mobili sono costituite da schiere di paratoie installate sul fondale delle bocche di porto. Si definiscono "mobili" poiché in condizioni normali di marea esse sono piene d'acqua e restano adagiate nelle strutture di alloggiamento realizzate sul fondo (ciascuna paratoia è vincolata alle strutture di alloggiamento attraverso cerniere).


Quando, invece, è prevista una marea superiore ai 110 cm (mareografo di punta della Salute) le paratoie vengono svuotate dall'acqua mediante immissione di aria compressa. In questo modo esse si sollevano, ruotando attorno all'asse delle cerniere, fino ad emergere. Con questo sistema si è in grado di isolare, temporaneamente, la laguna dal mare e di bloccare il flusso della marea. Le bocche restano chiuse per la sola durata dell'acqua alta e per i tempi di manovra delle paratoie (che è previsto essere di 4,5 ore complessivamente). La manovra di apertura delle paratoie avviene secondo precise procedure per le quali si tiene conto anche del possibile aumento dell'acqua in laguna per l'apporto dei fiumi, per la pioggia, per i sovalzi locali causati dal vento, per il passaggio dell'acqua tra un paratoia e l'altra. Il sistema è dimensionato per sostenere un dislivello tra mare e laguna fino a 2 m.

^ top ^